Chi siamo

L’Associazione Culturale Eleomai, nasce a Latina nel 2014, per la volontà dei suoi soci fondatori con la mission di operare per la promozione e la diffusione di attività culturali, musicali, didattiche, della difesa dell’ambiente e delle pari opportunità. Sostenere e incentivare la realizzazione di iniziative di natura sociale fondate sui valori della solidarietà e della mutualità. Non ha fini di lucro.

Nel novembre del 2014 ha portato sul palcoscenico del Teatro D’Annunzio di Latina due artisti eccezionali come Stefano Bollani ed Hamilton de Holanda con il loro spettacolo “O que serà” facendo registrare il tutto esaurito.

Collabora abitualmente con il Conservatorio Statale di Musica “O. Respighi” di Latina, il Consorzio di Bonifica dell’Agro Pontino, il Comune di Latina, il Comune di Pomezia, il Comune di Sperlonga, il Circolo Cittadino “Sante Palumbo” e il DMI di Latina. La sua programmazione, affidata alla cura e competenza di Alfredo Romano, si è subito rilevata accattivante e di alto profilo culturale, rompendo con gli schemi abituali, invitando artisti e musicisti di fama internazionale, ma anche giovani talenti e realtà del territorio, già affermati, offrendogli l’opportunità di esibirsi nella propria città di origine, riscuotendo sempre un grande successo di critica e di pubblico.

Organizza la manifestazione I Salotti Musicali – Summer Festival che ha visto impegnati in diverse location di Latina (Giardini del Palazzo del Comune, sede del Consorzio di Bonifica dell’Agro Pontino, Campo Coni) e della sua provincia artisti e generi musicali molto diversi tra loro: Danilo Rea, Gilles Apap, Antonella Ruggiero, Gino Paoli, Andrea Bacchetti, Peppino Di Capri, Floraleda Sacchi, la Med Free Orkestra, Italia Migrante, i Doctor 3; giovani musicisti come Riccardo e Andrea Cellacchi, Luigi Carroccia, The Cinelli Brothers, Quartetto Guadagnini; nuovi progetti come quello di Gabriele Baldocci dedicato alle musiche dei Queen, quello di Lillina Moliterno e Enzo Provenzano su Maria Callas, Made in Italy con Marco Lo Russo, Maria Francesca Bartolomucci e Giulio Vinci.

Particolare attenzione è rivolta ai giovani con l’organizzazione a Latina, in collaborazione con il Conservatorio Statale di Musica “O. Respighi e il DMI Dizionario della Musica in Italia, del Concorso Internazionale di Musica da Camera “Massimiliano Antonelli” rivolto a complessi la cui età media dei partecipanti non superi i 33 anni. Con una giuria composta da illustri cameristi italiani e presieduta da Bruno Giuranna, si è subito inserito tra i concorsi di esecuzione musicale più importanti in Italia.

PEPPINO DI CAPRI FIRMA AUTOGRAFI AI FANS