MICOL ARPA ROCK

MICOL_1 copia PICCOLA

MICOL ARPA ROCK

 

 

Classe 1985, Micol Picchioni è di Genova e vive la musica come senso della propria esistenza: dopo il passato classico si è reinventata suonando come artista di strada prima a San Teodoro in Sardegna e poi a piazza Navona a Roma per due anni fino a quando una giornalista di Repubblica passando per caso l’ha sentita, si è fermata incuriosita da quella musica magica e dalle decine di persone incantate ad ascoltarla, l’ha intervistata e ha deciso di pubblicarla sul sito raggiungendo in poche ore migliaia di visualizzazioni. Arpa Rock è una novità assoluta perché per la prima volta l’arpa (arpa elettroacustica nera) viene completamente stravolta nel modo di suonare proponendo un nuovo modo di interpretare lo strumento. Micol suona in piedi con l’arpa appoggiata su un cubo di legno inventato da lei che solleva lo strumento da terra e le permette di esprimersi fisicamente, quasi una danza, tanto che il Corriere della sera l’ha definita l’arpista che balla. La musica di Micol non conosce limiti alla voglia di coinvolgere le persone nell’ascolto, nessun confine o pregiudizio nel repertorio.

Micol ha scelto alcuni brani che hanno fatto la storia del rock, li ha riarrangiati e reinterpretati in un modo unico e personale. Si spazia dal rock al pop, dal dub al nu jazz, ci si immerge in veri e propri inni generazionali come Smell like teen spirit dei Nirvana di Kurt Cobain, Grace di Jeff Buckley, Firth of Fifth dei Genesis, Space oddity di David Bowie e ancora Með suð í eyrum dei Sigur Ross, No surprise dei Radiohead, Teardrop dei Massive Attack, e un immancabile Bruce Springsteen con Born to Run. I brani di Arpa Rock sono tutti “colorati” con l’elettronica tranne Stairway to heaven dei Led Zeppelin e Morning has broken di Cat Stevens per sola arpa elettrica. Unico brano Italiano è Luglio, agosto, settembre (nero) degli Area di Demetrio Stratos, una scelta senza dubbio molto interessante e fuori dagli schemi del main stream. Quando i polpastrelli di Micol toccano le corde dell’arpa tutto diventa improvvisamente possibile, ogni musica può uscire fuori, pronta ad emozionare e coinvolgere l’ascoltatore.

Biglietto intero: € 15,00, ridotto over 70 e under 25 € 10,00, ridotto iscritti circoli Cral Enel e Acli Provinciali di Latina € 10,00

Acquista i biglietti

Powered by

logo

Powered by

logo_DIY_payoff